Per conoscere meglio il mondo del termoarredo di design, abbiamo rivolto qualche domanda al Direttore Commerciale di Ridea, Piergiorgio Zuffetti.

– Ridea nasce nel 2007. Ce la descrive con 3 parole?

P.Z.: Ridea è INNOVAZIONE, RISPETTO PER L’AMBIENTE E FLESSIBILITA’ REALIZZATIVA

Innovazione per Ridea è:
Nulla nasce per caso, ma per migliorare la qualità degli ambienti in cui viviamo.
Alcuni dettagli realizzativi sviluppati per garantire questi principi hanno dato vita a brevetti internazionali che trovano immediata testimonianza nel sistema di apertura “a porta” che permette di occultare le valvole e favorire la pulizia del radiatore.
È un prodotto estremamente versatile e di facile installazione

È l’unico termoarredo presente sul mercato con questo particolare sistema che permette di non avere un interasse prestabilito ma di adattare il radiatore all’attacco esistente, ovunque quest’ultimo sia
collocato.
Le esigenze e la soddisfazione dell’utente sono prioritari del modo di concepire il design di Ridea.

Rispetto per l’ambiente significa:
Utilizzare per la realizzazione dei nostri termoarredi sono l’alluminio, metallo nobile dalle importanti caratteristiche intrinseche e soprattutto completamente riciclabile.
Basti pensare che un nostro termoarredo è prodotto dal recupero (diretto all’interno del nostro gruppo industriale) di 200 lattine altrimenti gettate come scarto metallico.
L’alluminio permette inoltre un risparmio di circa il 20% utilizzando un contenuto minore di acqua rispetto ai termoarredi prodotti con altri materiali come acciaio e ghisa.
Siamo un’azienda green in cui i rifiuti sono considerati una vera risorsa.

FLESSIBILITA’ REALIZZATIVA E PROGETTUALE E’ RIDEA E VICEVERSA.

Oltre alle collezioni presenti a catalogo Ridea offre un’intera collezione di piastre radianti completamente personalizzabili.

Dar vita ad un design senza limiti di forma, dimensione o finitura è ora possibile.

Creare il proprio termoarredo a seconda di esigenze architettoniche o gusti estetici è realtà grazie a massimo livelli di personalizzazione e possibilità di progettazione da zero di ogni singola creazione, trasformandola in un vera e propria opera “su misura”.

Tutto questo ci permette inoltre di poter andare a rivedere i vecchi caloriferi installati sostituendoli senza problemi e senza troppi interventi con i nuovi più performanti e piacevoli.

Un vostro problema può essere risolto velocemente dai nostri tecnici ed è questa capacità e velocità che ha sempre contraddistinto l’azienda.

– Qual è lo scenario italiano ed estero per il mercato del riscaldamento?

P.Z.: In continua evoluzione; per alcuni paesi in via di sviluppo già il concetto di riscaldamento si è rivoluzionato, mentre all’opposto ci sono paesi nei quali il riscaldamento viene progettato all’interno di un insieme composto da riscaldamento-raffrescamento-deumidificazione-ricambio d’aria-microfiltrazione. In questo scenario una fetta importante è ancora costituita dal radiatore declinato nelle sue varie forme, dal basic al design.

– Un prodotto di punta Ridea in questo 2017 e le sue caratteristiche?

P.Z.: La famiglia Piano disegnata da Meneghello Paolelli e lanciata nel 2015.

Una collezione composta da termoarredi bassi sotto finestra o alti a parete sia per la zona living che per la zona bagno grazie all’aggiunta della barra porta salviette con finiture uguali al radiatore stesso per aumentarne le finiture di pregio.

Il progetto è l’applicazione di design di quelle che sono le caratteristiche distintive dell’alluminio utilizzato per la produzione ovvero il passaggio di acqua solamente in una determinata porzione di superficie e non su tutta la stessa.

Questo permette alla collezione di avere elementi disposti linearmente per il modello Plain più pulito ed elegante per chi ama le linee minimal oppure nelle versioni shift e move di inclinare gli elementi a piacere per un termoarredo dal design più spinto, non convenzionale e più “movimentato”. Per chi cerca uno step oltre al semplice radiatore comune.

Peculiarità di tutti i nostri prodotti è la completa e totale personalizzazione ovvero può essere rifinito in molteplici colorazioni standard oppure con una finitura RAL a richiesta per integrarsi perfettamente nel progetto di casa, questo intendiamo per Flessibilità realizzativa, non avere limiti di spazio, di finiture, di attacchi. Non dare un limite alla fantasia.

– What’s next per Ridea…

P.Z.: Vista l’inclinazione del mercato e i futuri trend il nostro obiettivo è sicuramente quello di ampliare la gamma di radiatori elettrificati a secco grazie alla tecnologia brevettata LIQUID STONE da noi detenuta. Questa importante innovazione si aggiunge all’altro nostro brevetto di apertura a porta dei radiatori a piastra ed estrusi.

Inoltre, in collaborazione con i designer milanesi Meneghello Paolelli, stiamo cercando di rinnovare le nostre proposte di piastre riscaldanti. Dopo 10 anni abbiamo deciso di ridare vigore a quello che per noi era il cuore del nostro marchio perciò #staytuned…

Sicuramente ci sono sul piatto tantissime novità che verranno presentate da Settembre e per tutto il corso dell’annoUna sorta di Ridea 2.0.